E’ il prodotto che permette di spedire lettere in modo veloce, facile ed economico. Dal 29/04/2011 con la completa liberalizzazione del mercato postale, è possibile inviare buste e plichi fino a 2 kilogrammi di peso senza necessità di affrancatura postale.

 

Le tariffe delle spedizioni variano in base al peso, al formato e allo standard di confezionamento.

 

Per far si che non vi siano rallentamenti nella procedura consigliamo di seguire le seguenti indicazioni:

 

Standard di confezionamento

MATERIALI

Carta: Buste bianche o comunque chiare; se cartoline: grammatura minima 190mg/mq

REQUISITI INDIRIZZO

Zona bianca: Fascia di 25 mm sul margine inferiore della busta, ridotta a 15 mm in corrispondenza dell’indirizzo (vedi immagine)

Posizionamento: In basso a destra rispettando la zona bianca

Stuttura: Un indirizzo deve contenere da tre a cinque righe. Solo se si riferisce a uno Stato estero può essere composto da sei righe.
1a riga: destinatario
2a riga: facoltativa per informazioni aggiuntive sul destinatario
3a riga: facoltativa per informazioni aggiuntive sull’edificio (scala, piano, interno)
4a riga: via, nome via, numero civico (in alternativa CASELLA POSTALE)
5a riga: CAP, località, sigla provincia
6a riga: Stato estero
E’ necessario rispettare l’ordine delle righe

Contenuti (oggetti diretti all’estero): La riga dello Stato estero deve essere presente solo per la corrispondenza indirizzata all’estero e deve contenere il nome dello Stato estero in lingua italiana o in lingua originale.
Non usare la 6a riga per Italia, Città del Vaticano, San Marino

buste

 

busta